Visitare Termoli

Il Molise è una piccola Regione nel centro Italia ma visitando questo territorio ti rendi conto delle bellezze che presenta ai visitatori. Chiese anche antiche in vari stili, Castelli bellissimi, Torri d’avvistamento, natura, laghi, cascate tanta storia ed arte e in questa Regione si trova anche Termoli, in Provincia di Campobasso.

Com’è Termoli

Termoli si trova in Provincia di Campobasso, sulla costa molisana, una città di 33.585 abitanti che presenta subito al visitatore la sua caratteristica più evidente: il borgo antico che si erge al di sopra del mare come fosse un promontorio, circondato da mura antiche.

La città è seconda solo a Campobasso per popolazione, affacciata sul mare Adriatico, circondata da torri di avvistamento che servivano a scopo difensivo in tempi ormai lontanissimi contro possibili attacchi dal mare mentre le possenti mura la proteggevano da assedi e attacchi anche da terra.

Il centro storico di Termoli è davvero particolare, tanto che da anni la città si contende con Ripatransone, un piccolo comune in provincia di Ascoli, il primato per il vicolo più stretto d’Italia, da 38 a 43 cm per il comune ascolano contro i 50 cm di Termoli ma recenti misurazioni determinano che nel punto più stretto a Termoli tale vicolo misurerebbe solo 34 cm.

Un’altra curiosità è che Termoli rappresenta il punto di incrocio tra il 42° parallelo con il 15° meridiano, lo stesso che determina il fuso orario di riferimento dell’ora europea, potendo definire l’ora ufficiale italiana come “l’ora di Termoli”.

Il Duomo e il Borgo antico

Il Duomo, la Cattedrale di Santa Maria della Purificazione, si trova in Piazza del Duomo, una graziosa piazza di Termoli. La Cattedrale è in stile Romanico Pugliese e presenta un importante e maestoso portone d’ingresso e sette arcate che sono arricchite da bassorilievi.

Nell’interno del Duomo si trova una cripta e tre absidi dove sono conservate le reliquie di San Basso e Timoteo. Intorno alla Cattedrale e la Piazza omonima, un dedalo di viuzze antiche da percorrere a bocca aperta: ti trovi a passeggiare tra le vie più strette del mondo tanto che in alcune dovrai camminare di traverso.

Tra queste viuzza strette ecco il vicolo di cui già abbiamo parlato, la strettissima strada che misurerebbe nel punto più stretto solo 34 cm. Arrivi così alle case che si affacciano sul mare, uno spettacolo con i loro colori che contrastano meravigliosamente con il colore del mare.

Il Castello Svevo

Questo Castello è il simbolo della città di Termoli. Ha linee molto semplici, essenziali, privo di qualsivoglia ornamento ma ammirevole per la sua massiccia imponenza e la cinta muraria praticamente impenetrabile.

Il Castello Svevo si affaccia direttamente sul mare e si trova vicinissimo al Borgo antico. Risale al XI secolo, l’epoca in cui i normanni occupavano questo territorio ed è stato edificato in pietra arenaria e calcarea.

Il Castello è di fatto suddiviso in due strutture che consistono in un corpo centrale con quattro torrette tondeggianti e da una Torre centrale che attualmente ospita la stazione meteo dell’aeronautica militare.

I Trabucchi

Termoli è una città marittima in cui la pesca rappresenta una preziosa risorsa. Sul mare si trovano strutture particolari dedicate alla pesca: i Trabucchi. Queste antiche e tradizionali da pesca sono interamente in legno.

I Trabucchi consistono in una fitta palizzata conficcata tra gli scogli terminante con una piattaforma che è collegata alla terraferma attraverso una passerella. La rete da pesca viene mantenuta sull’acqua attraverso due lunghi bracci che si protendono verso il mare. Un argano permette la discesa e la risalita della rete.

E’ uno spettacolo vedere i pescatori locali mantenere l’antica tradizione della pesca con questi antichi sistemi che si trovano ormai solo in pochi luoghi della nostra penisola.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *