Compro argento: consigli utili per orientarsi nella scelta

Può senz’altro succedere di aver bisogno di denaro contante per le più disparate spese e si decide di sacrificare dei gioielli oppure dei particolari oggetti realizzati con un materiale come l’argento. È chiaro che la speranza è quella di ricavare dei buoni profitti, ma non si può pensare di ottenere le medesime cifre dei preziosi in oro.

Al giorno d’oggi, il vantaggio è quello di poter trovare diversi negozi che offrono la possibilità di vendere oggetti in argento piuttosto che in oro o realizzati con altri materiali preziosi e garantiscono serietà, trasparenza e il più alto tasso di cambio. Il negozio di Roma legato a Mvs gioielli è senz’altro uno dei migliori esempi in tal senso, dimostrando un livello di affidabilità che pochi altri esercizi commerciali del genere sono stati in grado di raggiungere.

La professionalità prima di tutto

Non è certo complicato immaginare come l’attività più delicata, nella fase di vendita di un oggetto prezioso, sia quella della valutazione. È chiaro che tutti vorrebbero ottenere la cifra più alta possibile per il proprio gioiello, ma bisogna fare i conti con la quotazione del metallo prezioso e anche con la professionalità del negozio compro argento in cui si decide di andare.

Tutti coloro che si recano in questi specifici negozi hanno chiaramente l’obbligo di verificare con la massima solerzia e attenzione il valore effettivo dei gioielli realizzati in argento che si ha intenzione di vendere. Come si può facilmente intuire, l’obiettivo è sempre uno solo, ovvero quello di ottenere il profitto maggiore possibile, rispetto chiaramente a quelle che sono le proprie necessità e preferenze.

Uno degli aspetti quindi, su cui ci si deve maggiormente concentrare, è senz’altro la valutazione che viene fatta dal compro argento del materiale prezioso. In che modo? Tramite un’operazione che si chiama pesatura del metallo. Tramite vari test e verifiche, ecco che si cerca di capire a quanto ammonta l’argento puro presente all’interno della lega.

È chiaro che, spesso e volentieri, ci sono tanti oggetti preziosi realizzati in argento che, in realtà, non sono completamente stati prodotti con questo materiale, ma spesso sono frutto dell’uso di leghe d’argento.

L’attività di pesatura

Quindi, è chiaro che l’operazione di pesatura è una di quelle su cui convergere le proprie attenzioni. Qualsiasi cliente che ha intenzione di effettuare la vendita dei propri gioielli in argento deve sempre e comunque verificare che il negozio compro effettui la pesatura dell’argento.

Tale operazione deve essere portata a termine in maniera precisa e affidabile, ma soprattutto trasparenza. L’attività di pesatura deve essere fatta con bilancia a vista, in maniera tale che anche il cliente possa seguire tutta la procedura e, nel caso, abbia modo di accorgersi di eventuali sotterfugi e trucchetti usati per camuffare tale valutazione.

Non solo la bilancia, ma pure l’indicazione del peso devono essere perfettamente visibili. E non è finita qui, dal momento che il negozio compro argento deve utilizzare una bilancia che sia tra quelle previste dalla legge: nel caso in cui non dovesse essere a norma, è meglio cambiare negozio a cui fare riferimento.

Stesso discorso bisogna fare nel caso in cui le varie operazioni di pesatura dovessero essere svolte nel retrobottega oppure in maniera un po’ strana o, in ogni caso, non completamente trasparente. In tutti questi casi, è bene puntare su un suggerimento molto utile: ovvero, è meglio fare una pesatura, in maniera chiaramente grossolana, tra le mura di casa con una bilancia, anche quella che si usa per pesare il cibo va bene, in maniera tale da avere dei riferimenti e confrontarli con i dati che verranno ottenuti dalla pesatura in negozio. Se non ci dovesse essere coincidenza, rivolgetevi ad un altro compro argento.

Potrebbero interessarti anche...